lunedì 21 maggio 2012

Terremoti e Fracking delle trivelle

La fratturazione idraulica, spesso denominata fracking o hydrofracking, è lo sfruttamento della pressione di un fluido, in genere acqua, per creare e poi propagare una frattura in uno strato roccioso. Le fratture idrauliche possono essere sia naturali che create dall'uomo.
Sarà sicuramente un caso, ma da quando il ministro dello Sviluppo Economico Paolo Romani ha concesso le autorizzazioni ai petrolieri americani per effettuare prospezioni ed estrazioni sul territorio italiano, i terremoti sono aumentati in maniera preoccupante, anche in zone normalmente considerate a basso rischio.
Segnali evidenti di fracking si sono presentati ad esempio con quelle strane fuoriuscite d’acqua dal terreno prima del terremoto del 19 Maggio 2012 in Emilia Romagna. Il fontanazzo aperto a Bondeno (Ferrara), con la fuoriuscita di acqua e sabbia provocata dall’aumento del livello dell’acqua di falda che ha preceduto le scosse.

Ecco alcune delle concessioni governative nella zona (di dominio pubblico): http://unmig.sviluppoeconomico.gov.it/unmig/titoli/dettaglio.asp?cod=915
http://unmig.sviluppoeconomico.gov.it/unmig/titoli/dettaglio.asp?cod=2921
http://unmig.sviluppoeconomico.gov.it/unmig/geotermia/pozzi/dettaglio.asp?cod=103
http://unmig.sviluppoeconomico.gov.it/unmig/istanze/dettaglio.asp?cod=74
 

Per chi volesse approfondire l'argomento, lascio alcuni link.