venerdì 23 settembre 2011

Voglio la cittadinanza giapponese

E' sera. Sto guardando un programma sulla TV giapponese, la NHK. Parlano di cosa stanno facendo dopo il terremoto e lo tsunami. (Per il nucleare c'è ormai ben poco da fare). Ebbene, vedo persone incaricate di cercare acqua potabile dopo che l'onda di acqua marina ha contaminato tutta la falda potabile. Vedo il responsabile, che non è una persona importante della protezione civile, come il nostro Bertolaso e di certo non prende il suo lauto stipendio. Non fa 'ginnastica da camera'. Vedo una persona dedita al suo compito con assoluta abnegazione. Con la profonda consapevolezza che dal suo lavoro dipende la vita ed il benessere di moltissime persone. Vedo divise impeccabili, serietà e lo spirito di chi si sente realmente parte di una comunità. Ecco. Anche io vorrei tanto farne parte. Voglio la cittadinanza giapponese. Nihon ki (日本気)

unico-lab: E se i neutrini sorpassassero i fotoni?

Un'analisi della notizia che impazza oggi in rete: Neutrini più veloci della luce.
unico-lab: E se i neutrini sorpassassero i fotoni?: E' la notizia del momento. Impazza sui giornali, rimbalza ogni dove su internet e anche nella comunità dei fisici sta destando parecchio scalpore...

giovedì 22 settembre 2011

Zazen

Con il termine zazen (坐禅) si intende un vasto insieme di significati, grossolanamente traducibili in italiano con "meditazione seduti", attualmente riferiti a pratiche, per lo più, dell'ambito delle scuole Zen giapponesi.
Fin dagli anni ottanta studio le filosofie orientali per passione e piacere personale. Lo Zen in particolare mi ha sempre affascinato con il suo spartano pragmatismo.
Spesso ho nascosto la mia passione per questa disciplina per non apparire snob o sembrare uno che cerca di seguire la moda, anche se oggi non si usa più tanto l'understatement minimalista.
Nel corso di questi venticinque anni ho sempre accuratamente evitato contatti con monaci, guru e quant'altro. Non mi sono mai fidato per paura di cascare dalla 'pentola' del cattolicesimo alla 'brace' di qualche strana setta religiosa. Tuttavia ricordo a chi non fosse informato che lo Zen non è classificabile come "religione", è infatti separabile da ogni matrice religiosa e potrebbe fiorire sul terreno delle religioni non buddiste o di nessuna religione come scrisse Thomas Merton. (Cfr. Thomas Merton, Lo zen e gli uccelli rapaci)
La scorsa settimana ho finalmente messo da parte le mie remore e mi sono recato a praticare Zazen per la prima voltae devo confessare che è stata un'esperienza piacevole. Sebbene avessi già provato da solo a casa, devo dire che praticare Zazen in gruppo crea un'atmosfera completamente differente e si riesce a percepire un energia ed una positività diversa. La cosa migliore però è stata la sensazione pace e di benessere che mi ha accompagnato per tutte le ventiquattrore successive alla pratica.
Mi quindi sono riproposto di insistere e continuare a praticare una volta alla settimana per un po' di tempo, chissaà che anche il mio Kendo non ne possa trarre giovamento.

lunedì 19 settembre 2011

A tutto ritmo: Bella Thorne confessa di soffrire di dislessia


La notizia sembrerà un po' frivola, ma credo che agli adolescenti che soffrono di dislessia possa dare conforto sapere che una delle loro star condivide i loro stessi problemi e con impegno e forza di volontà riesce a far valere comunque le proprie capacità malgrado le difficoltà.
Bella Thorne, protagonista della serie TV 'A tutto ritmo' (titolo originale 'Shake it up') confessa di soffrire di dislessia, un disturbo dell’apprendimento che rende difficile leggere, scrivere o fare calcoli in modo corretto e fluente. La star di Shake It Up racconta come la dislessia abbia influenzato la sua vita.
Bella Thorne dovra affrontare qualche difficoltà a scuola anche in una puntata di Shake It Up. Nel quarto episodio del nuovo telefilm di Disney Channel CeCe (Bella Thorne) deve recuperare un brutto voto in algebra. Se non lo fa sarà esclusa dallo show Shake It Up Chicago. Per aiutarla nello studio Deuce (Adam Irigoyen) le trova un tutor.
Vedi 'A Tutto Ritmo' puntata 4 ITA
cit. 17'40" "...mi sveglio ogni mattina con l'angoscia che qualcuno mi chieda di leggere qualcosa ad alta voce."
In the 4th episode of Shake It Up, you’ll see Bella Thorne battle on-screen with dyslexia.

domenica 18 settembre 2011

Libri - Storie di normale dislessia

More about Storie di normale dislessia. Con CD Audio formato MP3. Ediz. a caratteri grandi
Libro con caratteristiche grafiche di 'facile leggibilità' adatto a tutti gli adolescenti, contiene tracce audio MP3. Il libro non approfondisce molto le caratteristiche dei personaggi, ma sarà comunque di grande aiuto per fortificare l'autostima dei ragazzi che soffrono di questo disturbo.